Testo e fotografie

  LOCALITA'   ALTA VALLE DELL'ESINO

MC

Regione Marche Ass.Turismo
  TEMPO DI PERCORRENZA   15 MINUTI A PIEDI (SOLO ANDATA)

T

 
  SEGNALETICA   ASSENTE  
  GRADO DI DIFFICOLTA'   TURISTICO

Indice


 
 

 COME ARRIVARE

 
 

Dalla S.S. n. 76 che si imbocca a Falconara Marittima si esce a Borgo Tufico e si prosegue per Matelica e da qui per Esanatoglia. Arrivati a Esanatoglia si procede in direzione della vallata di San Pietro, raggiungibile lasciandosi alle spalle Porta Panicale e seguendo il percorso del fiume Esino. Imboccata una strada bianca si prosegue parallelamente al fiume fino alla sbarra che blocca il sentiero in prossimitÓ della quale si parcheggia. Si avanza per circa 400 m e nel punto in cui il sentiero termina in uno spiazzo erboso, si sale sulla destra e si raggiunge l'eremo.


 
 
 
 
 
 
 

DESCRIZIONE

 

L'eremo Ŕ stato eretto nei pressi delle sorgenti del fiume Esino lungo la vallata di San Pietro, stretta depressione scavata nella dorsale appenninica tra il Monte Costa e il Monte Corsegno. Situato nel mezzo di una vegetazione mediterranea lussureggiante, si presenta come una semplice costruzione di conci di pietra a base rettangolare, con tetto a capanna (di recente costruzione); l'edificio consta di due corpi, di cui l'inferiore, accessibile tramite due varchi nella muratura, Ŕ costituito da un vano coperto da volta a botte, mentre il superiore, adibito a chiesa, presenta due strette monofore nelle pareti laterali e soffitto a capriate. Nel lato a monte si apre la porta d'ingresso, nobilitata da un arco a tutto sesto poggiante su piedritti. Un muretto di contenimento corre lungo il sentiero che costeggia l'ingresso della chiesa, mentre lateralmente, in direzione nord, nord/est, si notano i resti di almeno tre locali oggi ridotti a un cumulo di rovine.

 

   

PER SAPERNE DI PIU'

   

Gli edifici attuali, costruiti con conci rettangolari piuttosto regolari di pietra calcarea bianca, sembrano risalire al secolo XIV, epoca alla quale appartengono gli Statuti di Santa Anato Ha del 1324, in cui viene citato l'Eremo di San Pietro e

 
 
da cui risulta che il romitorio era di proprietÓ del Comune che provvedeva ad inviare nel sito persone per la custodia. Merita una visita la medievale cittadina di Esanatoglia, che sorge a valle delle sorgenti del fiume Esino e il cui intenso rapporto con le acque del fiume Ŕ testimoniato dalla pregevole duecentesca fonte del borgo che sorge al centro del paese.